COMITATO ATENA DONNA

Cultura della Prevenzione e dell’Informazione

Cristina Alberini

Presidente Onorario

Tonia Cartolano

Vice Presidente e
Referente Progetto #ilovelife
Maria Emilia Bonaccorso

Maria Emilia Bonaccorso

Referente progetto Giornata Nazionale della Salute della Donna
Margherita De Bac

Margherita De Bac

Referente progetto Atena Togheter
Giulia Benigni

Giulia Benigni

Referente progetto Fiume in rosa
Simona Lavazza

Simona Lavazza

Referente progetto Fiume in rosa
  • La Vice Presidente della Fondazione Atena Onlus Carla Vittoria Maira ha ideato e istituito il Comitato Atena Donna, uno spazio dedicato alla salute femminile. Una vera forza motrice per l’informazione relativa alla prevenzione e alla cura delle patologie che riguardano le donne, dalla nascita alla senescenza.
  • Atena Donna ha avviato un percorso di volontariato sanitario attraverso una serie di convegni aperti al pubblico, con medici e giornalisti, per avvicinarsi alle donne più fragili che spesso non possono permettersi cure e visite specialistiche approfondite, per informarle sui temi che riguardano la loro salute. Gli incontri si svolgono nelle zone più popolari, per diffondere la cultura della prevenzione, al fine di contribuire ad affrontare il tema della salute della donna in un’ottica di educazione permanente.
  • Il percorso è iniziato nei Municipi, in collaborazione con il Comune di Roma, ed è proseguito con la partecipazione e il Patrocinio del Centro per la Pastorale sanitaria del Vicariato di Roma. In seguito l’organizzazione di incontri di prevenzione e informazione sulla salute femminile ha previsto il coinvolgimento dei Centri Sportivi.
  • Gli incontri proseguono negli istituti penitenziari, grazie al protocollo d’intesa con il Ministero della Giustizia e il DAP, sottoscritto a ottobre 2021 dalla Presidente Carla Vittoria Maira e dal Provveditore regionale di Lazio, Abruzzo, Molise e Campania.
    Il progetto Atena Together, fortemente sostenuto anche da Papa Francesco, prevede attività di prevenzione e di screening, secondo il format di Atena Donna. Gli incontri negli istituti di pena sono dedicati a tutte le donne, sia alle poliziotte che prestano servizio che alle detenute che scontano la loro pena, anche alle mamme con i loro bimbi. Per questo è stata avviata anche la collaborazione con Asilo Savoia per Casa di Leda, immobile confiscato alla criminalità organizzata, convertito in struttura protetta dedicata alle detenute madri.
  • Il progetto Atena Donna è stato tra i vincitori del concorso Expò 2015– Progetti per le donne, il cui bando era rivolto alle iniziative che abbiano delle ricadute significative per il miglioramento della qualità della vita della donna.
  • Da un’idea della Presidente Carla Vittoria Maira, Atena Donna ha richiesto al Ministero della Salute l’istituzione della Giornata Nazionale della Salute della Donna, per creare ogni anno un polo di informazione, coinvolgendo le Associazioni che si occupano di questo argomento. La Giornata si celebra dal 2016 ogni 22 aprile, in corrispondenza della data di nascita del Premio Nobel Prof.ssa Rita Levi Montalcini, che è stata membro del Comitato d’Onore della Fondazione Atena fin dalla sua costituzione. L’istituzione della Giornata, permette a moltissime donne su tutto il territorio nazionale di avere accesso a informazioni e a screening gratuiti e ha dato vita a tavoli di discussione fondamentali. Per celebrarla è stato anche emesso un francobollo disegnato per Poste Italiane da Carla Vittoria Maira, con tiratura di 800.000 copie.
  • Inoltre la Fondazione Atena onlus, in occasione della Giornata, organizza una regata sul Tevere, Fiume in rosa – Mille colpi per la salute della donna. Un evento sportivo, che ha l’obiettivo di porre al centro dell’attenzione pubblica il tema della salute femminile, ricordando alle donne l’importanza fondamentale della prevenzione sanitaria e degli stili di vita. Durante la manifestazione, vengono distribuiti braccialetti e gadget commissionati dalla Fondazione alle donne che si trovano negli istituti di pena, attraverso l’associazione Made in Carcere.
  • Grazie e queste attività sui temi della salute femminile e della prevenzione sanitaria sono state raggiunte circa 200.000 donne, sia con gli incontri sul territorio che con visite e screening gratuiti durante la Giornata Nazionale.
  • Atena Donna ha come madrina l’attrice Rocio Muñoz Morales.
  • E’ stato anche istituito il Premio Atena Donna, riservato ad un personaggio femminile che si è particolarmente distinto nel proprio ambito. Viene conferito ad illustri personalità femminili, che sono di esempio e di ispirazione per le giovani nella costruzione del loro futuro, per dimostrare come le donne possano raggiungere risultati straordinari.
  • Da anni Atena Donna sostiene numerose associazioni che si occupano della salute di donne e bambini e sostiene inoltre giovani ricercatrici dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma nei loro progetti di ricerca.